Rugby: 4 Nazioni, All Blacks piegano Sudafrica e vedono il titolo

La Nuova Zelanda vince 14-10 e vola a +6, Australia-Argentina 32-25

Battendo per 14-10 il Sudafrica a Wellington nella quarta giornata del 4 Nazioni, il Rugby Championship dell’emisfero sud, la Nuova Zelanda ha messo una pesantissima ipoteca sul successo finale. In classifica, infatti, gli All Blacks volano a quota 16 punti, a +2 sugli Springbgoks.

Partita emozionante ed equilibrata fino alla fine. Vittoria neozelandese firmata dalla meta di Richie McCaw (46′), con 2 piazzati di Aaron Cruden (10′ e 23′) e uno di Beauden Barrett(66′). Per i sudafricani, meta di Cornal Hendricks (15′), la trasformazione e un drop di Handre Pollard (55′).

Non è stato da meno lo spettacolo offerto da Australia e Argentina a Gold Coast: hanno vinto i Wallabies per 32-25, in capo all’ennesima grande dimostrazione di crescita dei Pumas, che da tre anni inseguono la prima affermazione nel torneo. Ogni volta che l’Australia ha pensato di avere chiuso la pratica, con le mete di Michael Hooper (2′ e 43′) e Peter Betham (59′), con i calci di Bernard Foley (15′, 38′, 40′, 54′ e 73′), gli argentini hanno risposto, prima con Manuel Montero (6′), poi soprattutto con le mete di Marcelo Bosch(63′) e Joquin Tuculet (70′), con due trasformazioni e altrettanti piazzati (49′ e 57′) di Nicolas Sanchez. Vittoria da 4 punti che permette all’Australia di agganciare il Sudafrica a quota 10, con i Pumas ultimi con 3 punti.

Loading...
Loading...