RBS 6 Nations - l'Italia al salone d'Onore del CONI

Questa mattina, nel salone d’onore del Coni, è stato ufficialmente presentato il Sei Nazioni 2014, un torneo che si presenta ricco di attese e di novità.

SQUADRA - Dopo il grande risultato conseguito lo scorso anno da Jacques Brunel e dai suoi ragazzi, sono alte le aspettative di una competizione brillante, anche per riscattare il tour estivo ed i test match di novembre, che hanno lasciato qualche dubbio da sciogliere.
Bisogna doverosamente sottolineare che al momento l’infermeria risulta essere affollata ed, almeno per ora, Brunel potrà contare su una rosa di atleti ristretta.

NOVITA’ - Una delle maggiori riguarda la trasmissione televisiva del torneo, che avverrà in chiaro su Dmax (canale 52) del digitale terrestre appartenente al gruppo Discovery Italia.
L’altra è che Adidas ha voluto regalare un nuovo look alla Nazionale, trasformando le 3 iconiche strisce bianche del marchio nel tricolore italiano ed utilizzando tessuti più tecnici.


ISTITUZIONI - Tutte i rappresentanti presenti , dal presidente del Coni Giovanni Malagò al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti passando per il presidente della FIR Alfredo Gavazzi, hanno sottolineato quanto il rugby sia cresciuto in questi anni e quanti traguardi possa ancora raggiungere. Sottolineamo che il presidente della Regione Lazio, al suo primo intervento alla conferenza del Sei Nazioni, ha presentato un fondo denominato “Tutto Sport” destinato all’organizzazione degli eventi sportivi e della riqualificazione degli impianti sul territorio regionale.


QUOTE ROSA - Unica mancanza, a parere di chi scrive, l’assenza della Nazionale femminile, che pur cimentandosi nel Sei nazioni, non ha ricevuto la stessa visibilità dei colleghi uomini.

VIDEO: due chiacchiere con Gabriele Rubini e Paul Griffen sulla loro nuova avventura a Dmax.

 

 

Loading...
Loading...